Il Mostro Gentile

Il Mostro Gentile

“A Castellombasso e a Castellonalto le cose non sono come sembrano. Anzitutto gli alberi parlano, ci sono ragazzi che inventano strane storie, poi ci sono clown che “pentrano”, cioè pescano al contrario, cani ammaestrati per controllare capre selvatiche e un tizio dalla lingua nera, che vuole rubare tutte le storie incredibili che si raccontano sulle rive del lago condiviso dai due paesi. Il lago poi, nasconde un vero mistero, il mistero del dolce, gentile, coraggioso Acanpesce che è minacciato dal tizio dalla lingua nera, così come minacciate sono l’immaginazione e la fantasia dei ragazzi. Una lotta nel castello del Conte deciderà la sorte di Castellombasso e Castellonalto.”

“Il Mostro Gentile” di Progetto Mandela è andato in scena il 18 febbraio in due repliche. L’adattamento teatrale è di Giuseppe Fiori e Irene Loesch da “La leggenda dell’Acanpesce” di Giuseppe Fiori, regiadi  Irene Loesch.
Gli interpreti sono stati Donatella Calamita, Simone Mazzilli, Edoardo De Piccoli, Luisa Contessa, Francesc Mecarelli, Marco Mangiolino, Veronica Sani, Sophia Loesch Onofri, Giulio Di Anselmo, Federico Piccirillo.

Ecco le foto!

Lascia un commento

Letta l'informativa presto il consenso al trattamento dei dati e al loro salvataggio nel database del sito, consapevole del fatto che senza tale consenso non posso inviare e pubblicare il mio commento.

Per poter lasciare un commento devi abilitare l’utilizzo dei cookie: Abilita cookies

Progetto

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Leggi la nostra privacy

Per vedere correttamente il contenuto %SERVICE_NAME% devi abilitare l’utilizzo dei cookie: clicca qui per aprire le preferenze.