Coltivare giorno per giorno

“Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza.”

Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, Articolo 1, 1948

Centro per i Diritti Umani

Nelson Mandela

Il Centro per i Diritti Umani inizia la sua attività nel 1995 come centro di studio, di ricerca e di consulenza sui temi dei diritti umani quale naturale integrazione alle attività del Progetto Mandela e con il compito di di rafforzare a diffusione di una cultura dei diritti. Nel 2018, nel 100° anniversario della nascita di Nelson Mandela il centro prende ufficialmente il nome del grande Madiba.
Il Centro rende accessibile alla collettività una biblioteca tematica sui Diritti Umani, con libri e vario materiale riguardante i Diritti Umani (libri, video, film, CD-ROM ecc.). Con le sue attività sperimenta metodi e strumenti di comunicazione della tematica sia in campo didattico-divulgativo che in campo artistico.
Il Centro organizza corsi, mostre, incontri, seminari e collabora con Enti ed Associazioni per la diffusione di una cultura dei Diritti. Su richiesta, il Centro

fornisce consulenze per insegnanti e studenti sui temi dei diritti umani.
In campo teatrale il Centro agisce come luogo di sperimentazione drammaturgica per un teatro civile attraverso la ricerca, la produzione di spettacoli, le mise en space e i reading di testi contemporanei inerenti alle tematiche dei diritti umani. Negli anni è diventata una realtà caratterizzante che nella sua evoluzione potrà essere luogo di incontro e scambio della nuova drammaturgia di teatro civile. Le produzioni teatrali del Centro lavorano in sinergia con i laboratori di Progetto Mandela che supportano gli allestimenti in campo tecnico. Gli spettacoli realizzati dal Centro affrontano spesso anche temi legati alle ricorrenze come le Giornate nazionali ed Internazionali dedicate alla Memoria di eventi storici significativi. (Giornata della Memoria 27 gennaio, 8 marzo, 21 marzo, 10 dicembre)

Ti racconto i diritti

“Ti racconto i Diritti” è un progetto multimediale per Tv e Web a puntate basato sul Corso sui diritti umani tenuto dal Prof. Marcello Ricci per il Centro. Il numero 0 del progetto è stato realizzato in un laboratorio finanziato dalla Provincia di Terni nell’ambito di Cre@tivamente. Il tema scelto tra i tanti che vengono affrontati nel corso, è quello della pena di morte.
Il materiale elaborato è stato ripreso e integrato con documenti provenienti dalla letteratura e dalla cronaca; il tutto è stato organizzato in maniera da creare un ipertesto multimediale arricchito da speakeraggi audio recitati dai partecipanti e da documenti legislativi e fonti online sul tema. Il lavoro si è sviluppato nel corso di una serie di incontri che hanno visto i partecipanti confrontarsi con un’ampia gamma di competenze, quali la raccolta e analisi del materiale e la sua successiva strutturazione in ipertesto. In seguito il laboratorio si è incentrato su aspetti più tecnici relativi alla registrazione digitale (per l’inserimento dei contributi recitati), nonché sulla vera e propria programmazione web e messa online sul sito. Il risultato finale vuole essere uno strumento multimediale scalabile il più possibile stimolante e accattivante per lo studente, l’insegnante o il ricercatore interessato all’argomento. L’esperienza ha rappresentato un primo fattivo passo verso l’approfondimento di ulteriori argomenti e la realizzazione di un archivio online dinamico sul dibattito sempre attuale ed in continua evoluzione dei Diritti Umani nel mondo.

Biblioteca

Grazie a un finanziamento dai fondi dell’8×1000 della Tavola Valdese è stato possibile organizzare l’archivio dei materiali, digitalizzare e rendere disponibili on-line tanti materiali raccolti dal 1987/1988, catalogare i libri e renderli consultabili. Grazie alla Biblioteca Comunale di Terni e la Regione dell’Umbria, la biblioteca del Centro per i Diritti Umani Nelson Mandela è inserita nel sistema Sebina e funziona come biblioteca virtuale della BCT.