La scelta

Stagione 2012 - 2013

La scelta narra il destino di una donna polacca, (ispirata al personaggio di Sophie del romanzo di W. Styron), non ebrea, sopravvissuta ad Auschwitz, che cerca di ricostruirsi una vita tra bugie, sensi di colpa, fantasmi e orrori indimenticabili, che non le permettono di ritrovare la gioia di vivere. Nel suo racconto a un amico, la donna ripercorre le tappe della sua esistenza: la giovinezza a Cracovia, il suo sogno di una vita felice, il tentativo di non farsi coinvolgere dagli avvenimenti dopo l’occupazione nazista della Polonia, la sua vita a Varsavia a stretto contatto con la resistenza polacca, la sua conoscenza della verità sul destino degli ebrei, il suo non prendere posizione per non mettere a rischio la vita sua e dei figli e infine la deportazione.
Una storia che rievoca il clima di una Polonia antisemita e assediata dai nazisti, nella quale una persona si trova di fronte a bivi che la porteranno suo malgrado a una tragica scelta obbligata.
Un destino comune a tanti che come lei, pur sapendo la verità, hanno guardato dall’altra parte e per paura, per convenienza, o forse per ignoranza hanno taciuto e sono diventate vittime loro malgrado con un fardello di colpe e responsabilità troppo pesante da sopportare. 

Abbiamo voluto raccontare questa storia non solo per ricordare la Shoah e tutte le vittime dei crimini nazifascisti, ma per interrogarci sulle responsabilità di ognuno, sui silenzi e la rassegnazione di fronte alle violazioni dei diritti, allora come oggi. 

Scrive Steiner: ”Treblinka esiste perché alcuni uomini l’hanno costruito e quasi tutti gli altri lo hanno permesso”. 

Se vogliamo che la Giornata della Memoria diventi più di una doverosa celebrazione, dobbiamo prendere coscienza non solo di ciò che è successo allora, ma di tutti i crimini contro l’umanità che continuano a insanguinare il mondo e che quasi tutti continuano a permettere.

Ispirato al romanzo “La scelta di Sophie” di William Styron
Una produzione del Centro Diritti Umani
Drammaturgia e regia Irene Loesch
con Elisa Gabrielli, Simone Mazzilli, Olmo Mazzoni
V. f.c.  Giordano Agrusta, Donatella Calamita, Luca calderini, Amedeo Capitanelli, Alessio Leonardi, Ludovico Röhl
Assistenti Silvia Cox, Marco Mangiolino, Caterina Francesconi, Fabio Torsani
Video Emiliano Luciani
Scenografia Michele Meschini
Debutto Teatro Secci 27 gennaio 2013

Progetto

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Leggi la nostra privacy

Per vedere correttamente il contenuto %SERVICE_NAME% devi abilitare l’utilizzo dei cookie: clicca qui per aprire le preferenze.