2014-2015

Attività 2014-2015

LABORATORI
Drammaturgia e Regia
Scenografia e costumi
Recitazione
Comunicazione
Musica
Coordinatori: 8
Totale partecipanti: 80

SPETTACOLI PRODOTTI

Centro per i Diritti Umani
“Coraggio e a presto” dalle lettere di Louise Jacobson
Debutto: Teatro Secci 22 gennaio
Repliche 3
Spettatori:200

“Mare Monstrum”
Spettacolo conclusivo dei laboratori di Progetto Mandela
Debutto: Teatro Secci 20 aprile
Repliche: 3
Spettatori: 500
Ripresa estiva: Anfiteatro Fausto 17 luglio
Spettatori: 150

PERFORMANCE
“Libere di essere libere di vivere”
Nella giornata mondiale Contro la violenza sulle donne
Piazza della Repubblica 25 novembre

“Io sto con la sposa”
corteo nuziale in occasione della presentazione del film presso la Casa delle Donne
Per le vie della città 5 dicembre

WORKSHOP
Le suggestioni della scena a cura di Rosita Rossi
novembre 

“Gli strumenti dell’attore: dalla voce al gesto”
a cura di Marina Luisa Zanchi
Teatro Secci 11 dicembre

Il linguaggio della luce in scena a cura di Iuraj Saleri
Teatro Secci 11 dicembre

I doni dell’Arte
approfondimento per attori
AreaLab CAOS
3 incontri a partire dal 12 gennaio cura di  Ivan Tanteri

Riprese video di uno spettacolo teatrale
a cura di Riccardo Palladino
Teatro Secci 20 aprile

INCONTRI TEMATICI
“Ti presento un rifugiato”
Incontro con Valentina Itri
Chiesa Valdese
13 novembre

TRASMISSIONI RADIO
18 presso Radio Galileo

WEB
nasce il Blog di Progetto Mandela curato dal lab di comunicazione

RAPPORTO CON LE SCUOLE

LEZIONI
Razzismo e intolleranza
L’antisemitismo nazista
in occasione della Settimana della Memoria

PATROCINI E COLLABORAZIONI
Comune di Terni
Tavola Valdese
Chiesa Valdese di Terni
Europe Direct
AEDE
Arci
Terni Donne /Casa delle Donne

Progetto Mandela prova a ripartire

Grazie al finanziamento dai fondi del’8×1000 della Tavola Valdese, il Progetto Mandela trova le risorse necessarie per riaprire nuovamente  i laboratori di teatro per i giovani. Ma senza sede il lavoro è difficile, si lavora sparpagliati in vari spazi in città, ospiti di tante associazioni che sono al fianco di Progetto Mandela in questo momento difficile; impossibile però ricreare le sinergie che hanno caratterizzato il lavoro e il successo dell’iniziativa dal 1988.
Ma urgenze sociali come le migrazioni e un forte rigurgito nazionalista e razzista in Italia spinge l’associazione a riprendere il dialogo con la città e i suoi giovani mettendo al centro di tutte le attività il tema dell’accoglienza, il destino di migranti e richiedenti asilo.
Prendendo spunto dalle tragiche vicende delle carrette del mare, nei laboratori si va alla ricerca di storie di uomini e donne, di ragazze e ragazzi costretti per vari motivi a lasciare la loro patria per trovare condizioni di vita dignitose. Nasce una stretta collaborazione con Arci e le strutture di accoglienza della città che permettono un incontro reale con  i rifugiati.
Fare i conti con il proprio razzismo più o meno nascosto, (come 25 anni prima!) scovare e smascherare l’intolleranza verso chi è diverso è nuovamente il filo rosso che lega tutte le attività. Lo spettacolo conclusivo dei laboratori è dedicato alle storie di vita di chi è costretto a fuggire da dittature, guerre e miseria e alle politiche europee e nazionali nel “gestire” un fenomeno che inevitabilmente coinvolgerà sempre di più la vita di tutti.
Basato su documenti reali, lo spettacolo trasmette punti di osservazione obliqui per ri-flettere ciò che spesso rimane celato, con ironia, una dose di cattiveria e molta empatia. 

IL Centro per i Diritti Umani propone nuovamente
il Corso sui Diritti Umani “Lungo cammino verso la libertà”, molto apprezzato e frequentato dagli studenti e organizza “La settimana della Memoria” in occasione del 27 gennaio con uno spettacolo teatrale “Coraggio, e a presto! dalle lettere di Louise Jacobson”, l’ascolto del radiodramma “La storia di Anna” tratto da diario di Anna Frank dalla Web-radio YES-TR e con lezioni su razzismo e intolleranza, genocidio, Shoa.
Con la web-Radio YES-TR l’associazione collabora con l’Ufficio Europe Direct e l’AEDE per l’iniziativa GOOD MORNING EUROPE, un concorso rivolto alle scuole secondarie, per diffondere tra i ragazzi interesse e informazioni sull’attività delle istituzioni europee. I ragazzi esperti formati l’anno precedente diventano tutor di giovani studenti per la produzione di tre trasmissioni di approfondimento in onda sia sul sito che in diretta da Radio Galileo nello spazio radiofonico gestito dal Progetto Mandela.
La questione della sede rimane centrale. Senza sede adeguata non si potrà continuare. E’ forte l’appello alle istituzioni che a parole esprimono un rinnovato appoggio a Progetto Mandela, ma sono chiamate a agire fattivamente.

Intanto si rimane in attesa!

Progetto

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Leggi la nostra privacy

Per vedere correttamente il contenuto %SERVICE_NAME% devi abilitare l’utilizzo dei cookie: clicca qui per aprire le preferenze.