penadimorteLe vittime della violenza legale

Nel parlare di intolleranza, di razzismo e Diritti Umani era naturale rivolgere l'attenzione anche su alcuni momenti della storia della violenza e dell'intolleranza "legale", cioè di quel tipo di violenza, come la pena di morte, che viene esercitata in nome dello Stato.

Dal punto di vista didattico PROGETTO MANDELA propone alle scuole di trattare il questo tema da due angolazioni, una storica e una teorica, proponendo, oltre alle attività extracurriculari dei laboratori, una vasta gamma di materiale di documentazione agli insegnanti interessati.

Il CENTRO PER I DIRITTI UMANI riesce a coinvolgere per la sua produzione Marina Zanchi, una affermata attrice italiana, che diventa emozionante interprete dello spettacolo dedicato alla Pena di Morte. Partendo da testi classici fino ad arrivare all'attualità della cronaca, “Antigone e le altre” racconta le drammatiche ore di una condannata a morte prima dell’esecuzione. Incontri ed una rassegna di films completano l'iniziativa che a partire da quest’anno il CENTRO proporrà anche in futuro a dicembre, in occasione dell’anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo.

Lo sceneggiato radiofonico a puntate sul caso di Sacco e Vanzetti, i due emigrati italiani condannati a morte innocenti negli Stati Uniti, viene registrato e trasmesso sul varie radio locali sia in orario scolastico che in orario pomeridiano.

La conclusione dei laboratori come di consueto porta alla produzione di uno spettacolo corale di tutti i partecipanti, ispirato quest’anno ai processi alle streghe del '600.

Il '97 segna una tappa importante per il Progetto. Il Comune di Terni, con unanime approvazione del Consiglio Comunale stipula una convenzione con l'Associazione, che assicura per i prossimi anni finanziamenti stabiliti e sicuri.

Dopo 10° anno di attività riconosciuta a livello nazionale ed internazionale, viene superata l'incertezza e la precarietà che hanno contraddistinto gli ultimi 5 anni di attività e l'Associazione, con Progetto Mandela e il Centro per i Diritti Umani, viene messo in condizione di impostare le sue attività con un disegno più vasto e una sicurezza economica che permette di svolgere le attività base nei suoi laboratori con i giovani della città.

Galleria 1996/1997

 

Parmi un assurdo che le leggi, che sono l'espressione della pubblica volontà, che detestano e puniscono l'omicidio, ne commettono uno esse medesime, e, per allontanare i cittadini dall'assassinio, ordinino un pubblico assassinio.

Cesare Beccaria

Attività 1996/1997

Laboratori:

Drammaturgia e Regia

Scenografia e Costumi

Recitazione

Danza

Coordinatori: 6

Partecipanti: ca. 98 

Spettacoli prodotti:

"Antigone e le altre" 

con Marina Zanchi

Debutto: Auditorium Don Bosco 16 dicembre 1996

Repliche: 8

"Caccia alle streghe"

Debutto: Teatro Verdi 8 aprile 1997

Repliche: 5

Totale Spettatori:  ca. 4.100

Radiodramma:

"Processo alla libertà" 

dedicato alla vicenda di Sacco e Vanzetti in 12 puntate su varie Radio locali

Rassegna film: 

 4 films sulla pena di morte

"Sacco e Vanzetti"  

Partecipanti: 2.000

Incontri:

con il Regista Giuliano Montaldo

Trasmissioni radio: 

"Allarm siam razzisti" 13 trasmissioni su Radio Galileo

Consulenze 

per le drammatizzazioni delle scuole elementari, medie  e medie superiori

Interazione con i programmi curricolari del mattino: 

Adozioni di testi.

Patrocini e collaborazioni:

Comune di Terni

Regione dell'Umbria

Provincia di Terni

Nessuno Tocchi Caino 

Ass. Italia Tibet

Amnesty International